slideshow_01
slideshow_02
slideshow_03
slideshow_04
slideshow_05

In vetrina

Assassinato il marito di Ruth Salditos

ruth2

Annunciamo la triste notizia che lo scorso 15 agosto 2018 nel corso di un'operazione congiunta di polizia ed esercito filippino contro un presunto gruppo di ribelli sono state uccise 7 persone tra cui Felix Salditos, marito di Ruth Salditos rappresentante di PFTC (Panay Fair Trade Center).

 Abbiamo avuto ospite Ruth a Belluno l'autunno scorso, dove ci ha raccontato delle continue minacce del regime contro chi si occupa dei diritti umani dei lavoratori.

La versione ufficiale del governo riporta di uno scontro a fuoco con ribelli armati, ma a giudizio dell'organizzazione locale per i diritti umani Karapatan le evidenze sui corpi confermerebbero un'esecuzione di gruppo.

 

Felix era un artista e un attivista dei diritti umani e si trovava in un villaggio per monitorare la situazione dei contadini della zona.

 

Come sappiamo da anni il Paese soffre un contesto di grave conflittualità sociale e scarse garanzie per i diritti democratici, con conseguenze che hanno spesso coinvolto anche PFTC in modo drammatico.

Nel 2014 Romeo Capalla, presidente di PFTC, e Dionisio Garete, capo villaggio e membro della Kamada Farmer's Association - sono stati assassinati.

Nel 2009 Maria Luisa Posa Dominado e Nilo Arado, due collaboratori, sono misteriosamente "scomparsi" e di loro non si sa più nulla.

 

LO ZUCCHERO MASCOBADO È IL SIMBOLO DELL'INDIPENDENZA