slideshow_01
slideshow_02
slideshow_03
slideshow_04
slideshow_05

In vetrina

Incontro con la produttrice di zucchero Mascobado

Ruth Solidos Mascobado

Ti aspettiamo venerdì 13 ottobre alle ore 20,30 presso il Centro Congressi Giovanni XXIII Belluno, sala Candeago, in Piazza Piloni.
Ruth Salditos è leader dell'organizzazione Panay Fair Trade Center , nelle Filippine che produce e vende lo zucchero Mascobato che trovi nelle nostre botteghe.
Ingresso libero.

 

 

Incontro con Ruth Salditos, fondatrice e presidente di PFTC – Filippine
Evento organizzato da Samarcanda – Commercio equo e solidale in collaborazione con Veneto equo, rete veneta delle organizzazioni fair trade.

 

PFTC è un'organizzazione che pratica il commercio equo-solidale collegandolo alla lotta dei popoli per la sovranità nazionale e la democrazia nelle Filippine. Il Panay (isola delle Filippine a nord i Manila) Fair Trade Center, sorto nel 1991, raccoglie 400 produttori di banane fritte e zucchero di canna.


Il progetto Banana chips permette di trasformare la banana, normalmente una coltura di autoconsumo, in un prodotto per l'esportazione e quindi in una fonte di reddito.
Lo zucchero Mascobado è ottenuto attraverso bolliture successive del succo estratto dalla canna, secondo un complesso sistema di produzione anticamente utilizzato dai cinesi. Lo zucchero così ottenuto è ricco in vitamine e minerali e fa parte della tradizione filippina da oltre un secolo e mezzo.

 

PFTC riconosce ai suoi lavoratori (per la maggior parte donne) una retribuzione migliore rispetto alla media locale. Ha ottenuto la certificazione biologica dello zucchero, dimostrando l'impegno a favore della protezione dell'ambiente e della valorizzazione del prodotto.

 

L'impegno politico e sociale di PFTC riguarda la diffusione del Commercio Equo e Solidale, specie presso gli imprenditori locali e l'organizzazione di iniziative su temi come la democrazia, i diritti delle comunità indigene, l'autodeterminazione e un'industrializzazione a misura di popolazione locale e ambiente naturale.

 

Caro il prezzo, in termini di vite umane, pagato da PFTC nel violento clima politico delle Filippine: dopo una "misteriosa" scomparsa di due suoi attivi collaboratori, Maria Luisa Posa Dominado e Nilo Arado nel 2009, nel 2014 è giunta la notizia dell'uccisione di Romeo Capalla, allora Presidente di PFTC.